Home > Uncategorized > In aqua gaudemus!

In aqua gaudemus!

Annunci
Categorie:Uncategorized
  1. 18 maggio 2010 alle 21:28

    Non vorrei passare per pignoletta, ma chiederei conferma ai vati, nonchè alla Giulia: l’uso della preposizione IN, in latino (cfr. ‘in aqua gaudemus’), vuole mica l’accusativo con la m finale? o forse può andare bene un ablativo, che in questo caso ci starebbe?
    attendo responso
    la Zia

  2. pier
    19 maggio 2010 alle 08:36

    Da ex classicista (coinvolgo anche lo stimatissimo ing. Fusi che legge il blog una volta all’anno) ricordo che l’accusativo normalmente regge il complemento oggetto quindi, nel caso in specie, trattandosi di complemento di stato in luogo è corretto utilizzare “in” più l’ablativo. Pertanto l’ablativo non è che ci starebbe ma ci sta proprio !
    Chissà se l’umile tuttologo nipote Antonio avrà da dire la sua anche al riguardo…

  3. pier
    19 maggio 2010 alle 08:51

    Scusa, zia Poma, da parente stretta del caro Antonio non è che ci daresti qualche dritta su come comportarci con il videoassistente visto che la sua proverbiale scontrosità fa più male a lui cha a noi ?
    E poi, che tu sappia, questo intimo rapporto che il “nipote” intrattiene con il cavaliere del lavoro nonchè capitano d’industria Andrea Dolci, non è sospetto ?
    Anche Paola, la moglie-compagna-concubina di quest’ultimo, proverbialmente e apparentemente donna mite e pacata, mi ha confidato, nel corso del nostro ultimo incontro in un tranquillo agriturismo della Franciacorta tra un colpo di reni e l’altro, di cominciare ad inquietarsi (più che altro per i figli) di fronte a queste continue frequentazioni tra i due soprattutto nelle ore notturne della domenica, allorchè Gianni e Pinotto, con il pretesto di pseudo manutenzioni in quel di Mornico, si assentano dai rispettivi focolari domestici per fare chissà cosa ! Se sei a conoscenza di qualcosa ti pregherei, a nome del morla tutto, di renderci edotti.
    Grazie

  4. 22 maggio 2010 alle 21:01

    pier: Da ex classicista (coinvolgo anche lo stimatissimo ing. Fusi che legge il blog una volta all’anno) ricordo che l’accusativo normalmente regge il complemento oggetto

    Si perdoni il ritardo nella risposta, ho preso l’influenza.
    Dunque il motto è corretto!
    Strana l’espressione ‘l’accusativo normalmente regge il complemento oggetto’, in genere mica sono i verbi che ‘reggono’ i casi?

    ps gossip
    ma è tanto che lo fanno.. credo però che le mogli non pretestino, anzi!!!
    .. QUESTO deve dar da pensare.. ^^

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: